Navigazione veloce
> Prove Invalsi

Prove Invalsi

PROVE INVALSI

Pubblichiamo una sintesi dei risultati delle Prove invalsi 2012-2013 delle classi seconda e quinta della scuola primaria e delle classi prima e terza della scuola secondaria di I° grado; si allega anche il rapporto nazionale delle prove.La sintesi è a cura del prof Concetto Bucceri.
L’utilizzo di test standardizzati per rilevare i risultati scolastici è pratica diffusa in molti Paesi. L’utilità di questi test non è solo quella di verificare la preparazione individuale per un esame o di valutare in generale lo stato del sistema educativo (anzi, su questo i pareri sono giustamente discordanti). Il risultato del test potrebbe diventare uno stimolo,non il solo e neanche il più importante, nel processo di miglioramento della scuola.
   L’analisi dei dati e la loro interpretazione che portano all’individuazione dei punti di forza e di debolezza potrebbe rappresentare un utile apporto alla progettazione del POF.
Nelle riunioni di materia i docenti potrebbero partire anche da questo per progettare le linee didattiche della loro disciplina.
Una pratica didattica in cui i test dovessero assumere eccessiva importanza per la valutazione delle competenze degli studenti rischierebbe di mettere in ombra aspetti fondamentali per la formazione del pensiero critico, tipico di una persona matura .
Dovrebbe essere abbastanza intuibile come, alla lunga, questa consapevolezza può portare a pratiche di addestramento ai test, con la conseguenza di una minor attenzione a una didattica tesa alla formazione della persona e del cittadino.
La valutazione dell’apprendimento solo mediante test standardizzati è limitativa per studenti e insegnanti, soprattutto se si seguono pratiche volte a favorire la nascita di un pensiero critico, la riflessione su quanto appreso, la comunicazione e la costruzione di conoscenze.
Inoltre i test sembrano portare spesso a tensioni e preoccupazioni negli studenti, ma anche negli insegnanti e nelle scuole stesse, visto che l’uso dei test sposta la responsabilità di eventuali insuccessi dai politici, che dovrebbero finanziare i programmi, alle scuole che, spesso per mancanza di finanziamento, non riescono a raggiungere i risultati sperati.
Nella nostra scuola si usano, oltre a verifiche strutturate e oggettive, forme di valutazione delle competenze alternative ai test, come relazioni riguardanti lavori di gruppo o esperimenti,“interrogazioni orali”, saggi ,temi, produzioni artistiche, verifiche scritte tradizionali) che consentano di valutare nella maniera più completa possibile. 
Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.  Albert Einstein