Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

È stato pubblicato un avviso pubblico per la sottoscrizione di convenzioni quadro con soggetti interessati alla diffusione sul territorio di punti per il rilascio di certificati anagrafici online del Comune di Cesano Boscone.

Servizi sempre più accessibili al cittadino e semplificazione delle procedure. È questa la finalità che l’amministrazione comunale si è posta pubblicando il bando per il servizio di emissione dei certificati anagrafici anche presso edicole, CAF, bar o tabaccherie e, in generale, presso tutti gli esercizi commerciali che si vorranno convenzionare con l’Ente.

Previa convenzione, gli aderenti potranno emettere le certificazioni direttamente presso i propri locali che diventeranno veri e propri punti per il rilascio di certificati anagrafici del Comune.

Come alternativa agli accessi presso gli uffici del Comune, la nuova modalità si aggiunge alla possibilità di scaricare i documenti anagrafici attraverso il portale comunale, utilizzando come strumento di autenticazione SPID e, da qualche giorno, anche tramite tessera sanitaria o carta di identità elettronica.

Resta sempre valida anche la richiesta di certificati anagrafici tramite posta elettronica all’indirizzo dedicato Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per i quali l’amministrazione comunale ha deliberato la soppressione dei diritti di segreteria per ridurre i tempi e agevolare l’invio della pratica.

“Mai come in questo periodo – ha dichiarato il primo cittadino Simone Negri - c’è la necessità di snellire le procedure per garantire ai cittadini e alle imprese servizi veloci, affidabili e accessibili. La macchina pubblica deve fare ancora passi da gigante in tal senso, ma non è la sola. E’ importante un costante impegno del governo e delle autorità competenti affinché questi ultimi incentivino il settore pubblico alla digitalizzazione, e al contempo, condividano regole precise anche per il settore privato: il rischio è che i diversi interlocutori non riescano a comunicare tra loro. E’ stata una lezione, per quanto mi riguarda, la vicenda dei buoni spesa: il comune si è dotato di un’app, molto comoda e all’avanguardia, ma la grande distribuzione non è riuscita a stare al passo. È  un percorso quindi che pubblico e privato devono fare insieme, per far crescere il Paese”.

Il coinvolgimento degli esercenti, se da una parte va incontro a coloro che non hanno possibilità di accedere ad internet o provvedere alla stampa, dall’altra si muove anche con l’intento di rilanciare un comparto economico in difficoltà, considerata l’elevata richiesta del servizio: solo l’anno scorso sono stati infatti richiesti circa 1.420 certificati.

“La strada per la semplificazione è ancora lunga ma questa modalità di erogazione dei certificati non è che un piccolo ma significativo tassello – ha concluso il sindaco. - Dobbiamo accelerare l’utilizzo di queste modalità smart, soprattutto sulla maggiore fruibilità del sito internet e dell’app comunale Municipium”.

Il servizio verrà attivato previa pubblicazione della lista degli esercenti convenzionati, che potrà essere continuamente aggiornato in virtù di nuove adesioni.

L'avviso è disponibile nella sezione Amministrazione trasparente e a questo link

Per informazioni: ufficio Commercio 02 48694 626