Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Nonostante l’emergenza sanitaria sono proseguiti i lavori che hanno portato alla conclusione della gara per la piscina in via Cascina Nuova. Sono ora in corso le verifiche sull’operatore che, in caso di nulla osta, si aggiudicherà l’appalto per la progettazione, la costruzione, il finanziamento e la gestione dell’impianto.

In questi giorni gli uffici sono impegnati a effettuare tutte le verifiche previste sull’operatore che, in caso di nulla osta, si aggiudicherà definitivamente l’appalto per la progettazione esecutiva, il completamento, il finanziamento, la gestione e manutenzione per 20 anni della struttura. Si tratta di un raggruppamento temporaneo d’imprese così composto: Ercole Consorzio Stabile SCARl (soggetto realizzatore), A&T Europe S.P.A. (soggetto realizzatore), Partecipazioni e Gestioni S.R.L. (soggetto gestore), Iccrea BancaImpresa S.P.A. (soggetto finanziatore).

Il progetto, parte del più ampio piano che prevede la realizzazione di una vera e propria area cittadina dedicata allo sport, ha già attraversato diversi passaggi prima di oggi, superando una disamina effettuata da una commissione di tecnici esterni esperti, che lo hanno giudicato meritevole, sia dal punto di vista della qualità dell’opera sia della sua sostenibilità economica.

Il lungo percorso ha permesso di ottenere tutte le garanzie possibili a tutela degli interessi dei cittadini: tra queste la formula del ‘leasing in costruendo’, ovvero il pagamento da parte dell’Ente solo a partire dal collaudo, ad avvenuta costruzione dell’opera, nonché tutti i rischi a carico dell’operatore.

“Quello di questi giorni - ha commentato il sindaco Simone Negri - è un passaggio chiave che dopo tanti anni rimette in movimento quell’area e l’antica speranza dei cesanesi di avere una piscina, su basi decisamente solide. Non esaltiamoci però: la precedente esperienza ci dice che dobbiamo monitorare con attenzione ogni passaggio successivo fino a quando la struttura sarà realizzata e aperta ai cittadini”.

I lavori prevedono la formazione ex novo di un impianto natatorio coperto localizzato nell’area dell’attuale edificio che comprende una vasca a otto corsie omologabile dalla Federazione Italiana Nuoto, una vasca polifunzionale utilizzabile per i corsi di nuoto e una di dimensioni più piccole con funzioni ricreative per i piccoli utenti e per il fitness, oltre al rifacimento degli spogliatoi estivi, la riqualificazione delle vasche esterne e del solarium.

Il progetto prevede inoltre la realizzazione di una zona reception collegata direttamente sullo spazio ristoro che si affaccia, attraverso una grande vetrata, sul piano vasche. Il nuovo spazio bar è stato concepito per servire anche la zona estiva direttamente sul solarium.
All’esterno verrà realizzata anche una mini-spiaggia, un’area relax con posti idromassaggio e uno spray park, con giochi d’acqua per i più piccoli.

L’investimento, grazie all’inserimento dell’opera a bilancio, non impatterà su altre manutenzioni e lavori di cui il territorio necessita, né tantomeno sui servizi. “Nei nostri progetti su quell’area - ha concluso il primo cittadino - non c’è solo la piscina. Anche questo impianto, infatti, si dovrà iscrivere all’interno del più ampio Parco dello Sport che, oltre la piscina e le altre strutture esistenti, dovrà investire su potenziate attrezzature per il rugby e una grande fascia verde, sempre fruibile dai cittadini, dove poter svolgere attività sportiva all’aria aperta. Anche di questo progetto, pur preliminarmente, stiamo discutendo in questi giorni”.