Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

 L’Amministrazione continua a sostenere l’utilizzo del pre e post scuola. Anche quest’anno per attivare il servizio è stata sufficiente la richiesta di una sola famiglia.

“Vogliamo attuare politiche che vengano concretamente incontro ai genitori che lavorano” ha detto il primo cittadino Simone Negri.

L’Assessora alle Politiche per l’Istruzione Ilaria Ravasi ha commentato: “Vincolare l'attivazione di questo servizio ad un numero minimo di richieste penalizza alcune famiglie, soprattutto quelle che risiedono nelle zone più periferiche, dove magari è minore la presenza di genitori entrambi lavoratori. Il rischio è di produrre uno spostamento dalla scuola più vicina verso altre scuole, dove invece il servizio è storicamente presente. Se c’è anche solo un nucleo familiare che ha bisogno dell’estensione dell’orario scolastico, noi intendiamo assicurare l’aiuto di cui necessita”.

L’Amministrazione ha inoltre deciso di intervenire con un’ulteriore misura di sostegno di natura economica, attraverso una riduzione media del 20% delle tariffe per tutte le fasce ISEE superiori ai 6.000 Euro.

Infine, è stato predisposto il dimezzamento della tariffa nei mesi in cui il calendario scolastico preveda meno di 10 giorni totali di funzionamento del servizio (settembre e giugno).