Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Si sono incontrati il sindaco Simone Negri e il Presidente di Aler Lombardia Angelo Sala: al centro dell’incontro la richiesta avanzata all’unanimità dal Consiglio comunale cesanese lo scorso 29 marzo sull’impiego del Superbonus del 110% per la riqualificazione e l’efficientamento energetico delle case del quartiere Tessera.

Quanto emerge è la volontà da parte di Aler di finalizzare, entro gennaio 2022, la scelta dell'operatore cui affidare il rifacimento delle facciate e dei serramenti per la riqualificazione energetica dell'intero complesso di appartamenti.

Buone notizie anche sul fronte del riscaldamento: il Presidente Sala, infatti, ha comunicato la partenza dei lavori sulla rete di distribuzione del riscaldamento entro l'estate, con la sostituzione delle tre caldaie che alimentano attualmente gli alloggi, compresa quella di alcuni termoconvettori molto datati.

A esprimere soddisfazione il Sindaco: “Clima collaborativo, ringrazio il Presidente dell'Aler per aver mostrato interesse e disponibilità nel voler dar seguito ad una richiesta congiunta, espressa da maggioranza e opposizione, per il bene del quartiere Tessera e non solo. Da parte nostra gli sforzi saranno massimi nel monitorare e fare il possibile affinché i lavori partano”.

Altra materia di confronto sui cui l’amministrazione comunale ha trovato disponibilità e apertura è quella dei rifiuti. Aler, infatti, si è detta disponibile a supportare il Comune in quella che si preannuncia come una vera e propria rivoluzione della gestione dei rifiuti, con l’introduzione della raccolta puntuale, che porterà ad una minore produzione di indifferenziato e a tariffe agevolate per i cesanesi più virtuosi. “Per introdurre questo sistema – spiega Negri - c’è bisogno della collaborazione dei cittadini, che sono certo non mancherà. Ma è davvero molto importante, se vogliamo essere responsabili di una vera e propria svolta in positivo, poter contare anche su quella della proprietà degli edifici”.