Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Hanno preso il via mercoledì 31 luglio i lavori di riqualificazione di piazza Giovanni XIII. L’intervento fa parte del progetto “Strada facendo”, che ha vinto la seconda edizione del Bilancio partecipativo aggiudicandosi i 200mila euro messi a disposizione dal Comune per la realizzazione.

“Si tratta di un progetto a cui teniamo molto – commenta il sindaco Simone Negri – e che era già nel programma elettorale dello scorso quinquennio. La fontana, ferma da tempo, è un elemento che richiama degrado. Attraverso il percorso partecipativo – prosegue Negri – abbiamo condiviso con i proponenti, in massima parte abitanti della zona, quale volto dare alla nuova piazza e sono soddisfatto del risultato. Comincia a prendere forma – conclude il sindaco – quell’idea della Cesano policentrica su cui intendiamo impegnarci nei prossimi anni”.

La fontana in piazza Papa Giovanni XXIII verrà sostituita con un grande albero attrezzato alla base con panchine circolari, nuovi giochi e arredo urbano. La prima fase prevede la cantierizzazione dell’area e la demolizione della fontana. Dopo il 19 agosto, l’impresa proseguirà con gli interventi relativi alla sistemazione della pavimentazione di tutta l’area e con la realizzazione delle aree gioco e l’installazione dei vari elementi di arredo (sedute, giochi ecc.) indicati dal progetto.

“Il cantiere che si apre – commenta l’assessore alla manutenzione urbana e del territorio Marco Pozza – è solo il primo lotto di una progettazione più vasta che vedrà la luce nel mandato e che coinvolgerà anche l’anfiteatro di via Acacie. È sempre una soddisfazione vedere l’avvio di un nuovo cantiere a Cesano: significa che si sta compiendo il lavoro di riqualificazione e di ammodernamento di una parte del territorio. In questo caso – prosegue l’assessore – il legame con il bilancio partecipativo darà ancora più soddisfazione ai cittadini nel vedere realizzate le loro scelte. La conversione di zone del paese da luoghi di mero passaggio in spazi di aggregazione – conclude Pozza – è una tappa importante, che guarda non solo verso un nuovo modo di vivere la città, ma anche a una maggior attenzione al verde, con la piantumazione di un nuovo grande albero al centro della piazza, e alla Smart city, con le panchine tecnologiche”.  

Dettaglio del progetto nella sezione Opere pubbliche.