Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 2/2009, sostituisce la Tassa Occupazione Spazi e Aree Pubbliche (TOSAP).
Sono soggette al canone le occupazioni di qualsiasi natura effettuate sul suolo pubblico comunale (es. ponteggi per ristrutturazione, occupazione per traslochi, passi carrabili, mezzi pubblicitari installati sul suolo pubblico tende solari, tavolini e sedie per attività commerciali, chioschi ed edicole e su aree private ma soggette a servitù di pubblico passaggio.

L'occupazione è consentita previo rilascio di autorizzazione e pagamento del canone commisurato in base alla classificazione delle strade, alla superficie occupata e alla durata dell'occupazione.
Con approvazione della deliberazione del Consiglio Comunale n. 30/2010, dal 1 gennaio 2011 sono entrate in vigore le nuove categorie viarie e le nuove tariffe. Con Deliberazione di C.C. n. 10/2016 sono state previste ulteriori agevolazioni per la categoria spettacolo viaggiante.

Dal 01/01/2017 il servizio di riscossione del Canone è gestito in concessione dalla Società ICA tributi sita a Corsico in Via Gian Lorenzo Bernini nr. 5/7 (tel. 02.45.11.95.29; centralino 02.45.00.621;email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Come per l’Imposta di Pubblicità, anche per il canone il rilascio dell’autorizzazione all’occupazione ne costituisce dichiarazione in base alla quale il contribuente potrà effettuare il pagamento del dovuto per l’occupazione da realizzare.
Normalmente, le occupazioni di tipo permanente sono oggetto di avviso di pagamento annuale la cui scadenza anche per quest’anno è prevista per il 31/03/2018. Per le occupazioni temporanee e per le occupazioni permanenti autorizzate dopo la scadenza dell’avviso di pagamento, la determinazione del canone dovuto e il pagamento vengono effettuate contestualmente al rilascio dell’autorizzazione da parte del concessionario preposto.

COSAP e passi carrabili

In via generale, le occupazioni effettuate con i passi carrabili sono soggette al pagamento del canone (commisurato rispetto alla lunghezza del passo). Per i così detti passi carrabili 'a raso' , recentemente oggetto di rilievo da parte del concessionario, il pagamento del canone è comunque dovuto (in quanto i contribuenti interessati da queste fattispecie di occupazione sono titolari di una precedente concessione rilasciata dalla Polizia Locale); qualora un contribuente intendesse rinunciare alla Concessione (entro il 31 gennaio dell’anno successivo) lo potrà fare

1) eliminando il cartello apposto sul cancello della proprietà e rivolgendosi alla Polizia Locale per la cancellazione della propria concessione al passo carrabile.
2) rendendo opportuna dichiarazione al concessionario preposto entro i termini previsti dal vigente Regolamento (come previsto all’articolo 12 Rinnovo e Rinuncia).
La rinuncia alla concessione ha effetto dal 1 gennaio dell’anno successivo alla presentazione.

  pdf Regolamento COSAP (151 KB)
  Modulistica